• 13 Giugno 2024 20:43

F.A. MAGAZINE

Blog della Scuola Media F. Albert di Lanzo Torinese

Gli alunni della Scuola Media Paritaria Albert alla scoperta della Resistenza nelle Valli di Lanzo, con visita al centro di documentazione “Nicola Grosa” e tappa alla pietra d’inciampo in memoria di Moise Poggetto

DiElias DE SALVADOR

Apr 13, 2024

LANZO – Nella mattinata di giovedì 11 aprile, la classe III A è andata a visitare il centro di documentazione di storia contemporanea e della Resistenza nelle Valli di Lanzo “Nicola Grosa”.
Agli alunni, accompagnati dall’insegnante Mara Bruna e dalla coordinatrice didattica Domenica Calza, per prima cosa è stato mostrato un interessante filmato che raccontava con immagini, musica e interviste la lotta partigiana nelle nostre valli. 
Proseguendo la visita, i ragazzi hanno potuto osservare alcuni reperti risalenti all’epoca della seconda guerra mondiale, che testimoniano la Resistenza locale e come si viveva durante il periodo fascista. Tra questi, hanno attirato l’attenzione alcuni libri e quaderni che venivano utilizzati dai ragazzini nelle scuole, sulla cui copertina era raffigurata l’immagine del duce o una inerente al fascismo. 


Particolarmente toccante è stato vedere la sedia su cui venne fucilato il giovane partigiano diciannovenne Domenico Caporossi, al quale è stata dedicata la piazza centrale del Comune di Mathi.
Un’altra delle importanti testimonianze storiche conservate al centro di documentazione lanzese è la bandiera originale di una brigata garibaldina partigiana. Inoltre, giornali dell’epoca, fotografie, indumenti e altre curiosità.
Uscita dal museo, la classe si è diretta verso la pietra d’ inciampo in memoria di Moise Poggetto, un ebreo lanzese deportato ad Auschwitz, padre della partigiana e poetessa Ines Poggetto. La pietra si trova proprio di fronte alla casa dove la famiglia viveva, in via Umberto I. Moise Poggetto fu arrestato e internato per il solo fatto di essere ebreo e non fece mai ritorno dal campo di concentramento, dove morì nel 1944.
Commentano gli studenti: “È stato bello scoprire che il nostro territorio, Lanzo e le sue valli hanno contribuito in modo significativo alla lotta partigiana in Italia. Grazie ai curatori del centro Grosa che tramandano la memoria di quegli eventi”.

Gli alunni della III A