Il mare rosa della Camargue

Siamo nel sud della Francia in una terra selvaggia tra i due rami del delta del Rodano e il Mar Mediterraneo. In questa regione dove è possibile incontrare tori e cavalli allo stato brado, si può ammirare un fenomeno straordinario: le acque rosa.

Qui si trova un villaggio circondato da mura chiamato Aigues-Mortes, “acque morte”, famoso per la salina più grande del Mediterraneo e… per il colore rosa delle sue acque.

Le dune di sale, oro bianco da sempre fonte di ricchezza per gli abitanti del territorio, permettono di ammirare uno spettacolo che lascia senza fiato. Scalando queste vere e proprie montagne è infatti possibile lasciarsi incantare dal mare rosa.

Il fenomeno è dovuto alla presenza di una particolare alga. Questa pianta è il cibo dell’Artemia Salina, un minuscolo gamberetto che assume il colore rosa e che diventando a sua volta nutrimento dei fenicotteri ne colora della stessa tonalità anche le piume. Il paesaggio è magico e, tra le dune e le acque, è possibile ammirare intere famiglie di fenicotteri che banchettano, a gruppi, a base di gamberetti.

Un viaggio che consiglio a tutti: tra natura, storia e curiosità… a poche ore da casa!

Filippo Maria Raimondi