• 14 Giugno 2024 4:35

F.A. MAGAZINE

Blog della Scuola Media F. Albert di Lanzo Torinese

Giornata della Memoria

Diadmin

Feb 28, 2023
Giornata della memoria

Venerdì 27 gennaio 2023 nel mondo si è celebrata la Giornata della Memoria. Nella scuola media Federico Albert si sono commemorati l’Olocausto e tutte le persone morte nei campi di concentramento nazisti, nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Alcuni filmati cinematografici, proiettati nei giorni precedenti, hanno introdotto la ricorrenza.

A metà mattinata la classe prima ha visionato una pellicola su Anna Frank. Le classi seconde e terza si sono riunite nell’aula LIM per visionare “La ladra di libri”. Il film drammatico, diretto dal regista Brian Percival, è ispirato al racconto di Markus Zusak “Storia di una ladra di libri” .

Figlia di una militante comunista, Liesel è una bambina analfabeta affidata alla famiglia Hubermann per evitare i campi di concentramento. Il suo amore per i libri nasce quando ne salva uno da un rogo di volumi ordinato dai nazisti. Il suo interesse per la lettura viene incoraggiato da un ebreo, ospitato clandestinamente dalla famiglia adottiva. I testi letti insieme con il giovane amico e riportati in un diario personale aiuteranno Liesel a superare i traumi della guerra e delle persecuzioni.

il film

Il lungometraggio, ambientato nella Germania nazista, ha permesso agli allievi di riflettere sulla trama e sui tragici avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale.

Facendo tesoro dei filmati riguardanti la Shoah, proposti dal professore don Augusto Motta e delle lezioni di storia proposte dalla Coordinatrice Didattica, professoressa Domenica Calza, nei giorni precedenti, è seguito un coinvolgente dibattito. Per oltre mezz’ora si è riflettuto sulle atrocità commesse in Europa a metà Novecento.

La Giornata della Memoria, istituita dal Parlamento italiano nell’anno 2000, quest’anno è stata particolarmente sentita, anche a causa della guerra nella vicina Ucraina. Un approfondimento di attualità che ha fatto rabbrividire i partecipanti ad una mattinata ricca di sentimenti e di occhi velati dalle lacrime.

Chiara Giardino II B

Di admin