A Caserta non solo per la Reggia

Un viaggio tra le prelibatezze casertane per gustare al meglio l’estate

Quello che mi rimarrà più impresso di questa bellissima estate 2022 è la vacanza a Caserta, dove ho potuto assaggiare dei piatti buonissimi :

Pettolelle con fagioli: in passato questa zuppa veniva mangiata dai contadini, che la cucinavano con il raccolto ricavato dai campi; viene preparata con pasta fatta in casa, sale, uova, ovviamente fagioli, delle spezie e un po’ d’aglio. La sua preparazione va curata attentamente ed è un piatto che consiglio soprattutto agli amanti dei fagioli.


Maialino Nero Casertano: anche detto “palatiello”, solitamente di un colorito dal violaceo al grigio, il maialino nero casertano è il prodotto simbolo degli chef casertani e di solito è trasformato in prosciutto (come l’ho mangiato io), in salsicce, soppressate o pancetta.


Cianfotta:  pietanza cucinata con peperoni fritti, aglio, melanzane, pomodori, cipolla, erbe aromatiche e patate (se si vuole si può aggiungere della carne o del pesce); come le pettolelle con fagioli, anche questo piatto ha origini contadine.


Mozzarella di bufala: prodotto tipico del territorio di Caserta e di Salerno, è l’unica mozzarella ad aver avuto il riconoscimento europeo della DOP; secondo il mio parere è uno dei migliori prodotti campani.

E molti altri piatti, come la parmigiana di melanzane, i panini gourmet, la pizza al contrario…

Spero di avervi fatto venire fame e che anche voi possiate assaggiare questi piatti.

Carolina Bianco